Penali per il check-in non completato, scatta l’interrogazione all’Eurocommissione

Tags: , ,

Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-000134/2020 alla Commissione a firma di: Marco Campomenosi, Lucia Vuolo, Paolo Borchia e Massimo Casanova.

Secondo informazioni di stampa, di privati cittadini e di associazioni di difesa dei consumatori, almeno due compagnie aeree in UE applicano penali per il check-in a quanti non lo completano on-line entro le due ore precedenti alla partenza del volo.

In particolare la compagnia aerea Ryanair applica una penale di 60,5€ per voli in Italia e di 55€ per voli all’estero. Nel caso in cui il biglietto non sia stato stampato, vengono applicati 20€ aggiuntivi per la riemissione.

La possibilità di incorrere in queste penali non è preventivamente comunicata all’utente da parte della compagnia e diviene nota solamente quando il passeggero prova a fare il check in nelle due ore antecedenti il volo. Non si tiene conto di eventuali problemi che subentrino nella procedura di check-in online o nell’utilizzo di un dispositivo elettronico.

La Commissione ritiene che l’applicazione di una penale, non resa palese al passeggero né al momento dell’acquisto del biglietto né durante la fase successiva, sia lesiva dei diritti dei consumatori e costituisca una violazione della normativa europea concernente la trasparenza dei servizi offerti nello spazio economico comunitario?

Ritiene che tale pratica che altera il prezzo del biglietto costituisca una pratica di concorrenza sleale verso altri operatori?