Turismo e trasporti, Vuolo: “Ridurre le tasse e semplificazione amministrativa”

Tags: , ,

“Ridurre le tasse, un’unica aliquota fiscale e semplificazione amministrativa per tutto il periodo della crisi Covid-19”.

Ecco la ricetta suggerita da Lucia Vuolo, europarlamentare del Gruppo Identità e Democrazia / Lega, per dare un supporto reale e immediato alle piccole e medie imprese del settore dei trasporti e turistico.

Dieci emendamenti presentati in queste ore e che mirano a individuare una strategia per le PMI per un’Europa sostenibile e digitale.

Diversamente da quanto indicato dalla maggioranza parlamentare che vorrebbe uno sforzo economico degli Stati membri, la Vuolo ha invece incalzato sulla necessità che qualsiasi azione dovrà essere supportata, economicamente e finanziariamente, sia dagli Stati membri che dall’Unione europea.

L’obiettivo dichiarato è quello di creare un sistema virtuoso, coerente tra gli Stati e ambizioso, sia in termini di tutela dei posti di lavoro che di miglioramento delle condizioni di lavoro nei diversi settori di attività.

“Sono una convinta sostenitrice tanto in Campania quanto in Europa della cosiddetta flat tax che in Italia vede il leghista Armando Siri come principale referente. Penso che le PMI, mai come in questa fase, abbiano bisogno di un netto alleggerimento fiscale – spiega la Vuolo – sono stata la prima promotrice di Siri e della flat tax”.

Marittimi, balneari, taxi e quanti lavorano nel settore dei trasporti sanno, però, che la risposta non è solo nella flat tax.

Da combattere con fermezza è il dumping fiscale e la concorrenza sleale delle piattaforme digitali che operano ovunque con sede legale in “nazioni amiche”.

“Nel documento su cui ho relazionato – spiega la Vuolo – riconosco la scelta di diverse realtà di limitare l’attività delle cosiddette piattaforme digitali. Solo in questo modo riusciremo a garantire il rispetto dei lavoratori e la sicurezza degli utenti”.