• Mer. Giu 16th, 2021

Lucia Vuolo

Deputato del Parlamento europeo

Ue, Vuolo (ID/Lega): dalla Commissione europea al settore privato, fare chiarezza su conflitti interesse

Mag 19, 2021

Bruxelles, 19 mag – “La Commissione europea si accorge finalmente dei furbetti”, così l’europarlamentare ID/Lega, Lucia Vuolo commenta l’indagine sulle cosiddette ‘porte girevoli’ a livello europeo da parte dell’Ombudsman Ue Emily O’Reilly.

“Sicuramente una buona notizia – commenta la Vuolo – ad aprile con i colleghi europarlamentari della Lega, abbiamo posto una interrogazione alla Commissione Europea per chiedere di riferire sulle notizie riguardanti Carles Esteva Mosso che dall’Antitrust Ue e dalla poltrona di vice direttore generale per gli Aiuti di stato nella dg concorrenza della Commissione Europea era approdato direttamente allo studio legale Latham & Watkins che si occupa di aiuti pubblici di Lufthansa.”

“Ancora siamo in attesa di una risposta alla nostra interrogazione in cui abbiamo chiesto di fare chiarezza su un possibile caso di conflitto di interessi gravissimo a livello europeo. Bene che organi Ue puntino i riflettori sul caso Esteva Mosso e tengano alta l’attenzione su circa un centinaio di episodi analoghi. Vigileremo affinché su queste vicende – che riguardano da vicino la concorrenza sleale che penalizza l’Italia – ci sia la massima trasparenza”.