• Mer. Ago 4th, 2021

Lucia Vuolo

Deputato del Parlamento europeo

Plenaria a Bruxelles, Vuolo (ID/Lega): i miei interventi

Mag 22, 2021

Molteplici i temi trattati nel corso della Plenaria di Bruxelles conclusasi ieri. Vaccini, agricoltura, tanta politica estera come lo scontro in Medio Oriente e, soprattutto in Europa, l’approvazione di programmi e possibilità per i giovani.

Bruxelles – “Sono state giornate ricche di spunti, incentrati su argomenti fondamentali come i piani nazionali di ripresa – ha commentato l’europarlamentare ID/Lega, Lucia Vuolo – . Abbiamo discusso, ad esempio di uno dei programmi europei a sostegno dei settori culturali e creativi in Ue Europa creativa, per i quali sono previsti 2,2 miliardi di euro. Un’occasione unica, per la quale nelle prossime settimane sarò in grado di darvi spunti e avviare formazione gratuita, dedicata, da remoto. Inoltre, cercherò di mettere a disposizione di tutti le opportunità che l’Europa rende pubbliche”.

L’appello ai giovani. “Cominciate a pensare a quello che volete fare da grandi, io vi offro il mio appoggio e la formazione per prendere in mano il vostro futuro”, il monito della europarlamentare campana. 

Campagna vaccinale: “Abbiamo, inoltre, fatto il punto sulla campagna vaccinale che, a livello europeo, sembra aver trovato finalmente il giusto slancio, ma non in maniera uniforme in tutti gli Stati membri”.

“In ambito energetico – sottolinea la Vuolo, in qualità di membro titolare della Commissione ENVI (Ambiente, sicurezza alimentare e salute) – l’Ue, dopo l’elettrico, punta decisamente all’idrogeno. Lo dico con franchezza, se siete orientati, quindi, al petrolio o al carbone, siete decisamente fuori rotta. Energie rinnovabili ed elettrico, quindi, idrogeno, sono il cuore della campagna energetica dell’Europa”.

“Nel mio intervento in plenaria – conclude la Vuolo – ho tenuto ad illustrare i pesanti disagi degli agricoltori a causa delle gelate dello scorso aprile, che hanno causato milioni di euro di danni all’agricoltura. Un tema che sta a cuore ai tanti agricoltori italiani, che ringrazio, in particolar modo gli amici della Campania e della Puglia, per aver accolto il sollecito del mio staff per confrontarsi con me e rendermi partecipe delle loro problematiche e dei loro bisogni. Io ci sono e ci sarò per tutti quelli che avranno il piacere di credere nel mio operato come rappresentante dei cittadini presso il Parlamento europeo”.