Pagani, il futuro del Mercato ortofrutticolo in Europa

Il futuro del Mercato ortofrutticolo di Pagani in Europa. Questo il tema principale dell’incontro voluto dell’Europarlamentare Lucia Vuolo a Bruxelles. Invitato per l’occasione il Sindaco di Pagani, Raffaele Maria De Prisco, giunto in Belgio con una delegazione composta da 6 consiglieri comunali Michele Bottone, Gaetano Cesarano, Davide Nitto, Tommaso Passamano, Bartolo Picaro e Gaetano Stanzione. Forfait dell’ultimo minuto per il settimo consigliere Alfonso Cosentino rimasto a casa per motivi di salute.

“E’ un’emozione unica – ha esordito il Sindaco De Prisco davanti alle telecamere dell’Europarlamento – è la prima volta che entro in questa Istituzione ed è la prima volta che Pagani viene a Bruxelles con una relazione illustrativa che intende trasformare il mercato ortofrutticolo tenendo ben presenti le opportunità dei fondi europei”. L’incontro tra i due concittadini paganesi ha gettato le basi, in uno scenario inedito, per un colloquio da sempre aperto, ma ora orientato “al bene dei paganesi” ha detto più volte la Vuolo.

“Per la prima volta nella storia, Pagani ha l’europarlamentare – ha spiegato con un pizzico di emozione l’Onorevole Vuolo – e c’è la concreta possibilità per tutto l’Agro nocerino – sarnese di uscire da schemi localistici e asfittici a favore di ambizione e merito. I mercati di Sarno, Pagani e Sant’Egidio devono essere visti nel loro insieme, la ferrovia va posta al centro e i mercati nascenti in Europa sono tutti potenziali partner. Il progetto che ho visto a Bruxelles ha delle basi interessanti e, come ho detto a tutti, solo insieme daremo a Pagani e all’Agro la giusta ricompensa. La ricaduta in termini di occupazione, infrastrutture e vivibilità saranno incredibili. Certo – ha poi concluso l’eurodeputata paganese – se si continuano a porre veti e improbabili condizioni ci sarà poco da fare, ma questa volta c’è una Deputata del Parlamento europeo dalla parte del popolo”. Il programma della missione a Bruxelles ha visto la delegazione paganese parte attiva anche nella comprensione e superamento di dubbi o perplessità in fase progettuale.

“Cara Onorevole – ha detto De Prisco nel salutare la concittadina europarlamentare – a Natale del prossimo anno torneremo con un Presepe fatto a forma di plastico del mercato ortrofrutticolo, ma questo vuol dire che ci vedremo molto prima”.

Altri temi discussi: alta velocità, sanità in Campania (riferimento Polo oncologico di Pagani), auguri di Natale e ritorno a Bruxelles con plastico del mercato ortofrutticolo per Presepe 2022.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.